Risveglio Ideale - ANGELA NAPOLI Presidente

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Presidente On. Angela Napoli

 
 

"Qui non volano ciocche di capelli.
Volano bombe."
                          ANGELA NAPOLI

Angela Napoli è nata in Piemonte. Ha origini calabresi.
Laureata in Matematica,  dirigente di scuola secondaria superiore, consulente a tempo parziale della Commissione Antimafia, presidente di Risveglio Ideale. Già parlamentare della Camera dei deputati della Repubblica Italiana e Vicepresidente della Commissione parlamentare Antimafia. Openpolis la indica al 1° posto su 6300 per attività parlamentare realizzata, dunque tra i deputati più operosi di Palazzo Montecitorio.

Sin dalla sua scesa nel campo della politica, ha portato avanti la bandiera della legalità e della lotta a tutte le mafie.

Vive da oltre 10 anni sotto scorta a causa del suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata. Nel marzo 2010 è stata resa nota l'esistenza di un piano della 'Ndrangheta per assassinarla.

Per protestare contro il suo partito, accusato di averla isolata, decide di non presentarsi alle urne per le elezioni regionali del marzo 2010 in Calabria.
Il 13 ottobre 2010 diventano legge dello Stato italiano le "Disposizioni concernenti il divieto di svolgimento di propaganda elettorale per le persone sottoposte a misure di prevenzione" da lei presentate.

Video realizzato da Simona Vescio

"Io non ho paura" - video realizzato da Simona Vescio
(se non riesci a visualizzare clicca
qui)



Ex Deputato della Repubblica Italiana, dal 1994 al 2013, è stata componente delle Commissione Parlamentari Cultura, Affari Esteri, Affari Sociali e Giustizia della Camera dei Deputati e di tre Commissioni Parlamentari Bicamerali di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, ricoprendone anche la carica di Vicepresidente.
Nella XII^ Legislatura è stata componente della Commissione per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Nella XIV^ Legislatura è stata componente del Comitato per le Pari Opportunità della Camera dei Deputati.
Dal 2001 è stata componente dell’Ufficio di Presidenza Italiano dell’Unione Interparlamentare (UIP) per il quale, in diversi Paesi del mondo (Messico, Indonesia, Stati Uniti, Germania, Cina, Isole Filippine, Algeria, Marocco, Burkina Faso, Spagna, Francia, Svizzera, Egitto), ha rappresentato le donne parlamentari italiane argomentando sulle problematiche internazionali legate al mondo femminile.
Dal 2008 è stata anche componente dell'Assemblea dei Parlamenti del Mediterraneo (APM) dove è stata relatrice per gli argomenti sulla criminalità organizzata nei Paesi del Mediterraneo ed è riuscita a far approvare importanti risoluzioni sull'argomento.
Anche all’interno dei Partiti nei quali ha militato, ha avuto sempre incarichi dirigenziali e, in qualità di Responsabile Nazionale dei Dipartimenti dell’Istruzione e dell’Università, delle Pari Opportunità Regionali, della Legalità, ha dato sempre un valido contributo al dibattito e all’individuazione di proposte per la risoluzione delle problematiche connesse.

Numerose sono le sue proposte di legge e le sue interrogazioni parlamentari nate per ostacolare il potere delle associazioni di stampo mafioso:
- Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli abusi e della corruzione nell'espletamento dei concorsi e degli esami pubblici.
- Avocazione allo Stato dei profitti politici illegittimi.
- Norme in materia di scioglimento dei consigli comunali e provinciali soggetti a condizionamenti e infiltrazioni di tipo mafioso o similare e in materia di responsabilità dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche.
- Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali similari.
- Modifiche alla legge 27 dicembre 1956, n. 1423, e altre disposizioni concernenti il divieto di svolgimento di propaganda elettorale per le persone sottoposte a misure di prevenzione.
- Istituzione del 'Giorno del ricordo delle vittime della criminalità'.
- Modifica all'articolo 599 del codice di procedura penale, in materia di preclusione del concordato sui motivi di appello nei procedimenti per delitti di criminalità organizzata e contro la personalità dello Stato.

CAMERE APERTE” del 2009, il Rapporto sulle attività del Parlamento condotto da OPENPOLIS indica l'ON. ANGELA NAPOLI  al 1° POSTO  per operosità tra i DEPUTATI DELLA CAMERA.

Oggi è Presidente dell'Associazione politico-culturale "RISVEGLIO IDEALE" della quale è la fondatrice. Tale Associazione si prefigge l’obiettivo dello sviluppo complessivo dell’intera comunità nazionale attraverso l’attuazione di iniziative di interesse politico, culturale e di impegno sociale volte a permettere a ciascun individuo, associato e non, di realizzarsi, secondo le proprie inclinazioni personali, quale membro di detta comunità, riconoscendo il valore fondamentale del lavoro quale strumento di emancipazione personale e di partecipazione democratica e di coesione sociale.
L’Associazione ha altresì lo scopo di promuovere attività di carattere politico, culturale e di impegno sociale con il fine di sollecitare la partecipazione popolare dei cittadini anche in forma attiva, la diffusione della cultura della legalità, della giustizia e della solidarietà sociale. Rientra tra i fini primari dell’Associazione quello di vigilare sul buon governo delle amministrazioni nazionali e locali attraverso l’uso degli strumenti consentiti dalla legge.

Dal 13 gennaio 2014 - su indicazione dell'on. Rosy Bindi quale presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie -  riceve l’incarico di collaboratore a tempo parziale della Commissione stessa, ai sensi dell’articolo 7, comma 3 della legge 19 luglio 2013, n. 87.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu